Quasi cinquecento euro per un biglietto aereo da o per la Sicilia. A riaccendere i riflettori sul caro biglietti è l’assessore regionale all’economia e vice presidente della Regione Gaetano Armao: “Il costo dei biglietti aerei per la Sicilia è intollerabile – ha scritto. A Natale molti siciliani costretti a vivere fuori dovranno pagare scandalose tariffe ad oltre 500 euro a tratta. Intervenga subito l’Enac che dovrebbe vigilare”.

Dall’inizio di ottobre, la compagnia aerea Vueling ha deciso di sopprimere i voli da e per Roma, da Palermo e Catania. Il venir meno de vettore ha causato un aumento dei prezzi da parte delle uniche compagnie rimaste a coprire la tratta.

Con l’avvicinarsi delle feste natalizie si ripresenta la consueta problematica per i fuorisede, che devono fare i conti con tariffe sempre più elevate. Il governo Musumeci ha dunque chiesto a Roma di intervenire, evitando che la Sicilia venga penalizzata. La richiesta è di inserire nella legge di  stabilità una norma che permetta di abbassare i prezzi dei biglietti aerei da e per la Sicilia.