Oggi vi proponiamo un’altra specialità della tavola calda siciliana: le cipolline catanesi. Il nome deriva dalla cipolla, condimento principale di queste bontà. È praticamente impossibile non trovare le cipolline nei banchi di tavola calda delle rosticcerie e dei bar della provincia di Catania e, come altre specialità, si propongono ad essere degustate in qualsiasi ora: a colazione, a pranzo e a cena.

Per i puristi ricordo che si tratta di una preparazione casalinga senza pretese di forme perfette. Un’altra gustosa specialità è la cartocciata.

Ecco la ricetta a cominciare dagli ingredienti.

  • 1 rotolo di pasta sfoglia (gr. 275), quello comprato al supermercato
  • gr. 300 di cipolle
  • gr. 150 circa di prosciutto cotto
  • gr. 150 circa di mozzarella per pizza
  • 2 cucchiai di passata di pomodoro
  • 1 uovo
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 3 cucchiai di olio evo
  • sale marino e pepe nero macinato q.b.

Ecco il procedimento, passo dopo passo.

  1. Monda la cipolla, tagliala a fette grossolane e mettila a cuocere a fuoco medio in una padella dove hai versato 3 cucchiai di olio evo.
  2. Quando la cipolla comincia ad appassirsi (circa 4-5 minuti) versa 3-4 cucchiai di acqua, la passata di pomodoro e aggiungi il sale e il pepe.
  3. Mescola e lascia cuocere ancora per circa 5 minuti aggiungendo, al bisogno, altra acqua. Quando è cotta lasciala raffreddare.
  4. In una terrina sbatti l’uovo con il latte e un pizzico di sale.
  5. Stendi la sfoglia e tagliala formando dei quadrati.
  6. In ogni quadrato metterai la cipolla, una fetta di mozzarella e il prosciutto.
  7. A questo punto chiudi le cipolline ripiegando gli angoli e sigillando, se necessario, le parti che rimangono aperte.
  8. Sposta le cipolline su una teglia con la carta forno e spennellale con il latte con l’uovo.
  9. Inforna a 200° in forno ventilato per circa mezzora ricordandoti, a metà cottura, di spennellare le nuovamente le cipolline con il latte con l’uovo.
  10. Sforna e servi.

Buon appetito!

I Sogni di Paola