Cosa rende uniche le Clementine Siciliane.

  • Spesso si confondono con i mandarini, perché si somigliano molto, ma si tratta di agrumi diversi.
  • Sono quasi prive di semi, hanno un bel colore vivo e la loro buccia è sottile.
  • Il gusto è simile a quello dell’arancia, in perfetto equilibrio tra agro e dolce.

Difficile sbagliare quando si parla di agrumi siciliani. Questi frutti del sole sono un simbolo dell’isola in tutto il mondo e sono molto richiesti dal mercato ortofrutticolo per le loro qualità. Oggi abbiamo deciso di scoprire più da vicino le Clementine Siciliane. Il loro aspetto è simile a quello del mandarino, ma la principale differenza sta nel colore della polpa, che è molto più aranciato. Le clementine, inoltre, sono più arrotondate e mai appiattite. Vengono consumate prevalentemente come frutto fresco, perché così è possibile godere al massimo delle proprietà tipiche degli agrumi.

La clementina (Citrus clementina) appartiene al gruppo degli ibridi fra mandarini e arance dolci, quindi è anche nota con il nome di mandarancio. Il sapore è dolce e succoso. L’albero della clementina è molto simile a quello del mandarino, da cui differisce per le foglie, che sono più grandi. Questo agrume si sbuccia e si divide in spicchi con facilità.Le clementine siciliane sono profumate e dolciastre: si consumano fresche o si utilizzano per preparare sciroppi, succhi, marmellate, gelati, sorbetti e gelatine. Per quanto riguarda le proprietà, sono, naturalmente, ricche di vitamina C, che aiuta a rafforzare il sistema immunitario contro i malanni stagionali, a prevenire patologie cardiovascolari e nel processo di disintossicazione dell’organismo da sostanze nocive accumulate nel tempo. Contengono anche vitamina A e retinolo.

Articoli correlati