La ricetta delle crocché siciliane, chiamate cazzilli, è un grande classico della cucina della nostra isola. Si tratta di un meraviglioso esempio dello street food palermitano, una di quelle preparazioni che riesce a conquistare tutti, già solo con lo sguardo.

Non potete dire di essere stati a Palermo, se non avete assaggiato almeno una volta le crocché. Si possono gustare da sole o anche in mezzo al pane, magari accompagnate dalle altrettanto famose panelle. Sono in vendita nelle friggitorie o anche nelle piccole bancarelle in strada, sparse per diverse zone della città e nei mercati storici.

Consigli per preparare le crocché palermitane

Per cucinare delle crocché perfette, vi consigliamo di usare patate “vecchie”, perché saranno più consistenti e gustose. Se potete, inoltre, preparate l’impasto con mezza giornata d’anticipo e mettetelo in frigorifero. In questo modo, la lavorazione a freddo farà in modo che le crocché non si sfaldino mentre friggono.

Se amate questo tipo di preparazione, vi consigliamo di provare anche le crocchette di latte. Si tratta di un’altra deliziosa ricetta dello strett food palermitano. Sono morbide e gustose crocchette che, al posto delle patate, utilizzano latte e farina e vengono anche panate. Praticamente irresistibili!

Dopo questa breve introduzione, è il momento di preparare le crocchè siciliane.

Ricetta crocché siciliane

Ingredienti

  • 1 kg di patate
  • prezzemolo tritato
  • sale
  • olio di semi per friggere

Procedimento

  1. Sbucciate le patate.
  2. Lessatele in acqua bollente.
  3. Scolatele e fatele freddare, quindi pelatele e schiacciatele con lo schiacciapatate, ottenendo una purea fine e senza grumi.
  4. Mettete le patate in una terrina, unite il prezzemolo tritato e il sale.
  5. Mescolate bene, quindi inumiditevi le mani e formate le crocché. Dovranno avere una forma ovale.
  6. Friggete in olio ben caldo, facendo attenzione a non farle attaccare.
  7. Fatele scolare su carta assorbente.
  8. Servite ben calde, da sole o in mezzo a un panino.

Buon appetito!

Articoli correlati