La ricetta dei Crostini con Ricci e Cozze è perfetta per gli amanti dei piatti con il gusto del mare.

Mi trovavo con un’amica in un noto localino sulla spiaggia per un aperitivo, seduta a pochi passi dal mare, e mentre sorseggiavo un fresco prosecco, all’improvviso è apparso un simpatico giovanotto in grembiule con un vassoio in mano dicendo: “stuzzichini della casa”. Con gli occhi sgranati li ho divorati già con il solo sguardo.

Una deliziosa sorpresa che io e la mia amica abbiamo gradito moltissimo sia dal punto di vista del gusto che della presentazione. La preparazione di questo antipasto è apparentemente facile, nel senso che a prima vista si pensa ad un assemblaggio, niente di più sbagliato!

L’esperienza insegna che non sempre quello che si vede è quello che sembra!  Inoltre bisogna ricordare che più si cucina con amore e più il risultato premia nel gusto. Un ultimo consiglio prima della ricetta è quello di assicurarsi che i ricci e le cozze siano freschissimi, è proprio questo l’ingrediente principale, più che altro per non rischiare di finire al pronto soccorso!

Come fare i Crostini con Ricci e Cozze

Ingredienti per 10 crostini

  • 1 filoncino di pane
  • 10/12 cozze
  • 5/7 ricci di mare
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe q.b.
  • prezzemolo
  • aglio
  • finocchietto di montagna

Preparazione

Per le cozze

  1. Pulite bene le conchiglie privandole delle impurità eventualmente raschiandole con un coltellino e sciacquatele in abbondante acqua, sarebbe ideale quella di mare. Il motivo è perché le cozze ancora vive lasciano filtrare al loro interno solo quella altrimenti si chiudono completamente, e questo accorgimento ha una duplice importanza. La prima è quella che si ha la possibilità di sciacquare le cozze un pochino anche al loro interno e la seconda è che al momento della cottura, quando si apriranno, rilasceranno un sughetto molto più saporito.
  2. Quindi in una pentola con poco olio extravergine d’oliva soffriggete  leggermente l’aglio intero e poi inserite le cozze e rigiratele con un cucchiaio di legno, infine chiudete con il coperchio e lasciate cuocere a fuoco medio fino a quando le conchiglie non si saranno aperte.
  3. Scoperchiate la pentola, aggiungete il prezzemolo tritato (o il finocchietto di montagna precedentemente sbollentato e tritato) e spolverate con pepe rimescolando per fare insaporire le cozze per un altro minuto.
  4. Ultimo passaggio è quello di rimuovere le cozze dalle conchiglie e metterle in un piatto.

Per i ricci di mare

  1. Se siete esperti potete tagliare i ricci a metà e con cautela prelevare la parte commestibile.
  2. In alternativa vi consiglio di farveli preparare dal vostro pescivendolo di fiducia che ve li consegnerà in un bicchierino già pronti per l’uso.
  3. Considerata la delicatezza del prodotto consiglio di maneggiarlo con cautela altrimenti si trasformerà in una poltiglia.

Assemblaggio

  1. Taglio il filoncino di pane in 10 fettine dello spessore di circa 1o 2 cm a vostro piacere,  quindi in una teglia li inforno fino a farli diventare dorati.
  2. Dispongo i crostini in un piatto da portata o anche in un tagliere di legno e li ungo con un filo di olio extravergine d’oliva, aggiungo prima i ricci sui quali metterò una cozza per ogni crostino.
  3. Completo con un pizzico di pepe, un po’ di prezzemolo fresco tritato ed un filo d’olio extravergine d’oliva.

Buon Appetito!

Articoli correlati