Un autentico prodotto Made in Sicily.

Provincia che vai, pane che trovi. La Sicilia è una terra di grandi pani della tradizione. Mille forme e impasti diversi per risultati che conquistano al primo morso. Le ricette migliori sono deliziose anche così come sono, ma diventano davvero speciali quando vengono “cunzate“, cioè imbottite. Tra le preparazioni più tipiche c’è il Cucciddatu pane siciliano. Lo sappiamo: il nome vi fa pensare a tutt’altra cosa, un dolce tipico. In questo caso, invece, si tratta di un’altra cosa. Si chiama affettuosamente ‘u pani co bucu ‘ndo menzu (pane con il buco al centro) e non è difficile capire perché. È una vera e propria ciambella di pane, dalla crosta croccante e la mollica compatta. Proprio la forma a ciambella è una delle più tradizionali in Sicilia. Scopriamo meglio questo prodotto e poi passiamo alla ricetta.

U cuccuddatu pane siciliano si trova generalmente in pezzature da mezzo chilo o un chilo. Si prepara rigorosamente con sola farina di semola di grano duro. La tradizione lo vuole cotto nel  forno a legna, ma anche nel forno di casa avrete un risultato di tutto rispetto. Un tempo era il tipico “pane di casa”, impastato dalle massaie siciliane. Oggi non ha perso quel suo valore così classico: è un autentico assaggio della nostra regione. Vediamo come si prepara.

Cucciddatu pane siciliano ricetta

Ingredienti

  • 600 g di farina di semola rimacinata di grano duro;
  • 12 g di sale;
  • 350 ml circa di acqua a temperatura ambiente;
  • 8 g circa di lievito di birra fresco;
  • 1 cucchiaino di miele;
  • 12 g di sale.

Procedimento

  1. Per fare il Cucciddatu pane siciliano, dovete anzitutto sciogliere il lievito con un po’ di acqua e un cucchiaino di miele.
  2. Coprite con la pellicola e mettete da parte.
  3. Potete impastare a mano o utilizzando un’impastatrice.
  4. Spostatevi sulla spianatoia e setacciate la farina.
  5. Aggiungete il lievito sciolto e iniziate ad impastare, unendo l’acqua poco alla volta.
  6. Alla fine mettete il sale.
  7. Impastate bene per almeno 15 minuti.
  8. Lavorate bene su un piano infarinato, quindi create una palla d’impasto e fatela riposare per mezz’ora, coperta con un canovaccio.
  9. Trascorso questo tempo, stendete con le mani l’impasto sul piano infarinato.
  10. Iniziate a fare una piega a tre, girate e rifate nuovamente la piega a tre.
  11. Create di nuovo una palla e fate riposare per un’altra mezz’ora, sempre coperta.
  12. Dopo questo tempo, dividete l’impasto in due parti.
  13. Ripetete la piega a tre, quindi create due sfere, che farete lievitare fino al raddoppio in un luogo caldo.
  14. Prendete il primo impasto e spolverizzate con un po’ di farina.
  15. Aiutandovi con le dita, fate un buco al centro e create la ciambella con entrambe le pagnottelle.
  16. Trascorso questo tempo, trasferite sulla placca da forno, spolverizzate con un po’ di farina e fate dei tagli sulla superficie, con una lametta o un coltello.
  17. Lasciate lievitare in un luogo caldo fino al raddoppio.
  18. Cuocete il Cucciddatu pane siciliano in forno caldo a 230°C, per circa 30 minuti. Mettete nel forno anche un piccolo pentolino con dell’acqua, per creare la giusta umidità. Foto: Angelo Failla – (CC BY-NC-SA 2.0).

Buon appetito!

Articoli correlati