Una deliziosa pizza della tradizione.

Capita spesso che un solo nome sia utilizzato per indicare ricette diverse, a seconda della provincia di riferimento. Così, quando parliamo di Cudduruni siciliano, ci troviamo di fronte a una varietà di interpretazioni, tutte deliziose. In un dizionario del 1838 questa preparazione viene definita come “schiacciata di pasta messa a cuocere in forno, o sotto la brace”. La parola deriva dal greco “kollura“, cioè “pagnotta“. Di fatto, la base è proprio una pasta simile a quella del pane. A cambiare sono i condimenti e alcuni dettagli. Ecco come.

In alcune zone della Sicilia il Cudduruni è una focaccia ripiena. Altrove è una focaccia ricavata con l’avanzo dell’impasto del pane, che si può anche friggere. Oggi vi diamo una versione del Cudduruni Siciliano tipica di alcuni centri del Palermitano, come Villafrati, Baucina, Ciminna e Lercara Friddi. Una via di mezzo tra pizza e sfincione: non è spugnoso e alto, ma si condisce con pomodoro, acciughe, cipollotti e formaggio.

Ricetta del Cudduruni Siciliano

Ingredienti

  • 1 kg di farina di semola di grano duro;
  • 50 g di lievito per pizza;
  • 20 g di sale;
  • 500 g di passata di pomodoro;
  • 5 cipollotti;
  • 300 g di pecorino;
  • 200 g di pangrattato;
  • Acqua;
  • Olio extravergine d’oliva;
  • Filetti di acciughe.

Procedimento

  1. Per fare il Cudduruni siciliano dovete partire dall’impasto.
  2. Setacciate la farina su una spianatoia, quindi impastato con l’acqua.
  3. Aggiungete il lievito, il sale e un filo d’olio.
  4. Lavorate con le mani, fino a ottenere un impasto morbido ed elastico.
  5. Mettete a riposare l’impasto per almeno due ore.
  6. Ricavate delle pagnottelle e appiattitele con le mani per dargli una forma tondeggiante.
  7. Condite con le acciughe e la salsa di pomodoro.
  8. Aggiungete i cipollotti affettati, cospargete di pecorino e pangrattato e un bel giro d’olio.
  9. Mettete a cuocere nel forno già caldo a 180°C.

Buon appetito! Foto da video: The Pizza Show – Sicily.

Articoli correlati