La focaccia a “mienzu furnu” è un delizioso prodotto da forno siciliano, una variante sul goloso tema della scaccia ragusana. La differenza fondamentale risiede nella forma a semicerchio, ottenuta da una base rotonda di pasta, che viene piegata in due e chiusa tramite il “djiru“, onde evitare che il condimento all’interno possa uscire fuori. Oggi scopriremo insieme la ricetta siciliana. Il ripieno è a base di melanzane, caciocavallo grattugiato e pomodoro. Una bontà che potete gustare calda o anche a temperatura ambiente, che riporta indietro ai tempi della Sicilia rurale. Le scacce, infatti, nascono dalla tradizione contadina e, originariamente, venivano condite con ciò che la terra produceva, seguendo la stagionalità. Oggi ce n’è davvero per tutti i gusti: divertitevi a sperimentare in cucina partendo da questa ricetta.

Focaccia a mienzu furnu Ricetta

Ingredienti

  • 1 kg di farina di semola di grano duro
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Acqua tiepida
  • 25 g di lievito di birra
  • 4 melanzane
  • 150 g di caciocavallo grattugiato
  • 350 g di passata di pomodoro
  • 150 g di pane grattuggiato
  • Origano
  • Pepe nero
  • Sale
  • Olio di semi

Procedimento

  1. Per fare la focaccia a mienzu furnu, dovete anzitutto preparare l’impasto.
  2. In una ciotola unite farina, olio, lievito sbriciolato e un po’ di acqua tiepida.
  3. Iniziate a impastare e, solo quando l’impasto avrà già una sua consistenza, aggiungete il sale.
  4. Trasferitelo sulla spianatoia e lavoratelo bene.
  5. Dividete in 6 palline e fate lievitare per 4 ore, coprendo con un panno umido.
  6. Pulite e tagliate a fette le melanzane, mettetele in un recipiente con un po’ di sale e lasciate che perdano l’acqua di vegetazione per 20 minuti.
  7. Tagliate le fette a cubetti e friggetele.
  8. Fate scolare le melanzane su carta assorbente e fatele freddare.
  9. Unite in una ciotola le melanzane, il caciocavallo grattugiato, il pangrattato, la salsa di pomodoro e l’origano.
  10. Aggiustate di sale e pepe.
  11. Stendete le palline di impasto, quindi mettete su ogni metà il ripieno.
  12. Chiudete a mezzaluna, facendo attenzione a non lasciare spazi aperti.
  13. Bucherellate la superficie con una forchetta.
  14. Mettete su una teglia coperta di carta da forno.
  15. Cuocete a forno caldo, a 200°C per circa 20 minuti, quindi abbassate a 180° e lasciate cuocere per altri 10 minuti.

Buon appetito!

Articoli correlati