I prossimi mesi saranno ricchi di eventi per Noto. La cittadina in provincia di Siracusa negli ultimi 10 anni ha visto crescere il numero dei visitatori da 350mila a oltre un milione. L’assessore ai Beni Culturali Città di Noti, Francesco Terranova, ha presentato il corposo calendario di “Noto Città d’Arte 2019” a Roma. Si comincia l’11 aprile, con la mostra “L’impossibile è Noto”: ci saranno 100 capolavori unici, di maestri del Novecento (come Dalì, Kandinskij, Mirò, De Chirico e Picasso).

Tra i momenti più attesi, naturalmente, c’è la 40esima edizione della celebre Infiorata. L’esposizione floreale, quest’anno, avrà luogo dal 17 al 19 maggio e sarà dedicata ai “Siciliani in America”. Proprio per questo motivo sarà presentata dal sindaco Corrado Bonfanti anche a New York.

Si continua domenica 2 giugno, con il Gran Palio dei Tre Valli, un corteo in costume d’epoca. Sarà poi la volta di Effetto Noto, che racchiude tutti gli eventi estivi, tra luglio e agosto. Ci sarà il festival internazionale di musica classica NotoMusica, organizzato dall’associazione Concerti città di Noto, che vedrà protagonisti, tra gli altri, anche Danilo Rea, Uto Ughi, Omar Sosa e Richard Gallianon con Massimo Marcelli.

L’estate sarà movimentata anche dall’opera lirica on air, con il Macbeth, inoltre ci saranno i concerti, con il palco dinanzi la splendida scalinata della Cattedrale di San Nicolò, degli Skunk Anansie (10 luglio), Negrita (9 agosto) e Max Gazzè (17 agosto).

Foto: Toti Perillo