Il video della nuova collezione D&G.

  • Dolce e Gabbana scelgono Gela per la loro campagna pubblicitaria.
  • Il duo di stilisti conferma l’amore per la Trinacria.
  • Ecco il filmato: una Sicilia inaspettata e istintiva nella visione di Juergen Teller.

Tra Dolce e Gabbana e la Sicilia esiste un legame speciale. Il duo di stilisti non perde occasione per mostrare in tutto il mondo la nostra terra, in forme diverse e sempre nuove. Per la campagna Autunno-Inverno 2021 ha scelto Gela: quella che si vede è una Sicilia inaspettata e istintiva, esaltata dalla visione estetica unica di Juergen Teller, e arricchita da sonorità speciali, ideate e composte dallo stesso fotografo. Nel video (che trovate alla fine dell’articolo), la location non è uno scorcio storico, ma decisamente “urbano”.

Dolce e Gabbana a Gela: il video

Nel nuovo video di Dolce e Gabbana a Gela, modelle e modelli si muovono tra passato e futuro, tradizione sartoriale, la storia di un territorio e l’istinto innovatore. Un viaggio nell’ignoto, decontestualizzato dalla convenzione, spazi senza tempo abitati da ragazzi e ragazze che, attraverso uno stile unico, affermano la loro identità con carattere e determinazione. «Questa – spiega la maison di moda – è l’essenza senza tempo del DNA Dolce&Gabbana che oggi prende nuovamente forma reinterpretato dalla visione di Juergen Teller. L’obiettivo del fotografo cattura la visione di un futuro ispirato da volumi e materiali nuovi. Un futuro che trascende i confini di ciò che è conosciuto, per rivelare una nuova dimensione costruita sull’individualità e l’espressione di sé».

«A fare da sfondo alle immagini, con il suo ricco patrimonio storico e irrefrenabile cultura giovanile, Gela è oggi uno dei più estesi centri urbani della Sicilia», aggiungono Dolce e Gabbana. Nel filmato è anche presente un asino, di nome Ettore. «L’animale presente nelle immagini – spiegano da D&G – è stato accudito e tutelato per l’intera durata delle riprese, sotto la supervisione di un medico veterinario che ne ha monitorato le condizioni di salute durante il trasporto e l’attività sul set».

Articoli correlati