Chi prepara le migliori sarde di Catania?

  • Lo chef della tv Simone Rugiati ha visitato il capoluogo Etneo alla ricerca del miglior piatto a base di sarde.
  • Per trovarlo, ha assaggiato quattro ricette, preparate in altrettanti locali, tra tradizione e innovazione.
  • Il programma Food Advisor è tornato in Sicilia, per conoscere le eccellenze della cucina.

Le sarde sono un pesce molto amato in Sicilia. Appartengono alla tradizione “povera” e, da sempre, sono state presentate in tantissime versioni, che ancora oggi gustiamo. Questi piatti raccontano il territorio ed è per questo che lo chef Simone Rugiati è andato alla ricerca delle migliori sarde di Catania. Il funzionamento del programma di Food Network è molto semplice. Quattro “advisor” accompagnano Simone, proponendogli quella che, a loro avviso, è la migliore ricetta della città. Inizia così un piccolo tour, tra assaggi e scorci tipici, che delizia gli occhi e il palato. A decretare il vincitore è, anzitutto, la bontà del piatto, che deve però anche incontrare la convenienza di un giusto rapporto qualità-prezzo.

I protagonisti di Food Advisor a Catania:

  • Vico San Barnabà, con le sarde a beccafico catanesi, che hanno un costo di 15 euro.
  • Cascia, con la pasta con le sarde, il cui prezzo è di 12 euro.
  • Scirocco Sicilian Fish Lab, con le polpette di sarde a beccafico. Il costo è di 4 euro per 3 polpette
  • Filo d’esca, con una sarda in tendenza del costo di 12 euro.

Ad aggiudicarsi la vittoria per le migliori sarde di Catania sono state le polpette di Scirocco Sicilian Fish Lab, un locale che si trova proprio nel celebre mercato della Pescheria. Ecco come vengono preparate.

 

Articoli correlati