L’omaggio al “papà” del Commissario Montalbano.

  • Fossacesia, in provincia di Chieti, ha intitolato una piazza ad Andrea Camilleri.
  • La cittadina ha dedicato una serata al ricordo dello scrittore siciliano.
  • L’intitolazione a Piazzetta dei Lettori, un luogo di incontro dedicato al piacere della lettura.

Da oggi ci sarà un importante pezzo di Sicilia anche in Abruzzo. Una cittadina in provincia di Chieti, infatti, ha deciso di intitolare una piazza ad Andrea Camilleri. Si tratta di Piazzetta dei Lettori. Lo spazio, inaugurato il 26 giugno del 2016, è nato con l’obiettivo di diventare luogo di incontro per lo scambio di libri e per la condivisione del piacere della lettura. Così Fossacesia, dunque, ha deciso di omaggiare la letteratura dello scrittore siciliano. L’omaggio a questo protagonista della cultura italiana, scomparso nel 2019, è stato possibile grazie all’approvazione di una proposta del gruppo consiliare Alternativa Civica. Un’idea che ha preso vita grazie alla collaborazione dell’associazione “Libera un Libro“.

Fossacesia dedica una piazza ad Andrea Camilleri

La cerimonia ufficiale di intitolazione ha avuto luogo il 24 agosto del 2021. Alla serata in cui è stato ricordato lo scrittore siciliano hanno partecipato il sindaco, Enrico Di Giuseppantonio, l’assessore alla Cultura, Maura Sgrignuoli, il capogruppo della Lista Alternativa Civica per Fossacesia, Mariella Arrizza, il presidente dell’associazione Libera un Libro, Nicoletta Tiezzi, e il parroco, Don Leo Rosa . Nel corso della cerimonia, Nicola Stante e Maria Giovanni Fantini hanno narrato “Conversazione su Tiresia“, celebre lavoro teatrale scritto e interpretato da Camilleri. Realizzato anche un calligramma, opera ideata da Giovanna Bronico e realizzata da Tonia La Caprara.

Il sindaco di Fossacesia ha commentato con grande entusiasmo l’iniziativa. «Andrea Camilleri – ha detto – ha rappresentato e rappresenterà perennemente un faro per la letteratura e la storia contemporanea del nostro Paese. Grazie ai suo racconti d’impareggiabile spessore, ha dato voce e trasmesso al mondo la bellezza e la semplicità del Sud d’Italia, lontana da logori stereotipi. Ricordarlo attraverso l’intitolazione della Piazzetta dei Lettori ci è sembrato un doveroso omaggio a un grande maestro della letteratura del nostro tempo da lasciare in eredità ai nostri giovani».

Articoli correlati