In occasione della Festa di Sant’Agata si è rinnovata anche quest’anno a Catania la tradizione dei fuochi del 3 febbraio. Lo spettacolo pirotecnico, chiamato anche “a sira o tri”, si è svolto in piazza Duomo. Ha così preso vita un suggestivo mix di musica e luci, in un crescendo che ha condotto al gran finale.

La folla – accorsa numerosa – si è ritrovata sotto un cielo di fuoco. Di anno in anno la proposta è sempre nuova e i professionisti che si occupano dello spettacolo pirotecnico introducono nuovi elementi, in modo da stupire gli spettatori.

 

La festa di sant’Agata è la più importante festa religiosa della città di Catania. Si celebra in onore della santa patrona della città, ed è una tra le feste religiose cattoliche più seguite, proprio per il numero di persone che coinvolge e attira. Si svolge tutti gli anni dal 3 al 5 febbraio, il 12 febbraio e il 17 agosto.

La ricorrenza di febbraio è legata al martirio della santa catanese, mentre la data di agosto ricorda il ritorno a Catania delle sue spoglie, dopo che queste erano state trafugate e portate a Costantinopoli dal generale bizantino Giorgio Maniace quale bottino di guerra e dove rimasero per 86 anni.

Video Credits