Non ce l’ha fatta Giuseppa Filippone, la donna di 68 anni investita otto giorni fa a Palermo. Era stata travolta da un pullman di linea, mentre attraversava sulle strisce, all’incrocio tra via Dante e via Brunetto Latini.

In seguito al ricovero , purtroppo, è deceduta per le gravi ferite riportate: era stata trasportata all’ospedale Civico del capoluogo. Secondo le prime ricostruzioni, si trovava quasi a metà della carreggiata, sulle strisce pedonali, quando è sopraggiunto il pullman che ha svoltato verso via Brunetto Latini. L’incrocio è regolato da un semaforo e gli investigatori dovranno stabilire se al momento in cui la donna stava attraversando, fosse verde per i pedoni.

Quando sul posto sono giunti i soccorritori, la donna era priva di sensi. È stata ricoverata nel reparto di Rianimazione. L’autista del pullman, un uomo di 47 anni, è indagato e deve rispondere del reato di omicidio stradale.

Con la morte di Giuseppa Filippone, oggi Palermo piange due vittime della strada. La scorsa notte, infatti, ha perso la vita in via Pietro Bonanno un ragazzo di 18 anni. Giulio Franco viaggiava a bordo di una moto, insieme a un amico di 19 anni, ricoverato in gravi condizioni. L’incidente è avvenuto nel tratto compreso tra il Belvedere e il santuario di Santa Rosalia.

Foto