Tra le spiagge di Cefalù che meritano una visita, c’è sicuramente La Caldura. Dall’alto, il colpo d’occhio è notevole. È composta da una serie di piccoli arenili, divisi tra di loro da pareti rocciose e scogli. È incorniciata dalla vegetazione e alterna zone rocciose a tratti spiaggia. Il mare è chiaro, di una tonalità che va dall’azzurro chiaro al blu scuro. Non è troppo profondo e l’ingresso in acqua è graduale.

Leggi anche > Costa Turchina, la spiaggia dal mare cristallino

La spiaggia è ghiaiosa. Gli scogli rendono La Caldura perfetta anche per quanti sono amanti dei tuffi. Non è troppo grande, quindi potrebbe risultare molto affollata nei periodi di bassa stagione. Si trovano attrezzature da noleggiare e punti di ristoro, ma la spiaggia è libera.

Cefalù non ha certo bisogno di presentazioni. La cittadina, a due passi da Palermo, offre un mix di arte, cultura e natura che è difficile eguagliare. All’ingresso del paese si trova una lunga spiaggia di sabbia finissima, perfetta per trascorrere una giornata di relax. Avventurarsi tra i vicoletti di Cefalù è un’esperienza affascinante. Il Duomo rientra nell’itinerario Arabo Normanno riconosciuto Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco e, in generale, i luoghi di interesse di questo borgo sono tanti.

In estate, all’esperienza culturale si unisce anche quella “balneare”: un tuffo nel mare di Cefalù è d’obbligo!