La leggenda di Billonia è una di quelle storie che si tramandano a Catania da una generazione all’altra. Billonia era minuta, di bell’aspetto e benvoluta. Vendeva fiori a Villa Bellini, ma li regalava anche, mentre camminava per la via Etnea in compagnia della mamma, nella speranza di ricevere qualcosa in cambio.

Billonia indossava sempre una camicetta piena di lustrini colorati e dei nastri, era difficile non notarla. Camminava portando tanti fiori e lavorava senza sosta, per riuscire a mantenere lei e la madre. In inverno le donne stazionavano sui gradini della Chiesa di San Biagio, in piazza Stesicoro, mentre d’estate si trasferivano alla Villa.

La sera si mettevano all’ingresso dei teatri, per vendere i loro fiori. A cambiare per sempre la vita di Billonia furono prima la morte della madre, poi l’inizio della prima guerra mondiale. Nessuno voleva più fiori, lei si spense piano piano e scomparve. Chi ancora la ricorda, la vede lì, nella Villa, a regalare fiori e allegria.

Articoli correlati