Mandorla Kuva (o Cuva), un altro delizioso prodotto siciliano. Meno nota della mandorla di Avola, ha antiche origini e viene coltivata da Rossella Scollo a Monterosso Almo. La Kuva si caratterizza per una fioritura tardiva: la raccolta avviene tra la fine di settembre e il mese di ottobre (anziché a luglio).

Per questo motivo, prende il freddo e il sole, quindi diventa dolcissima. Questa la caratteristica principale del prodotto: la dolcezza vanigliata del seme e la ricchezza di olio, che la rendono perfetta per i dolci, ma anche nelle diete. Rossella Scollo, dopo una laurea in lingue e anni di insegnamento in Australia, è tornata in Sicilia per coltivarla.

Il mandorleto è a ridosso del monte Laureo e gode di una miscela di terra vulcanica e aria montana, che conferiscono alla mandorla Kuva aroma e oli con vitamine B ed E. L’azienda, attualmente, dispone di 7 ettari, ma ha già in cantiere un ulteriore impianto di 11 ettari, poiché la domanda è crescente.

Questa mandorla viene coltivata con un metodo tradizionale. Si ricava il portinnesto dalla semina di tre mandorle amare da cui si sceglie, a germogliatura fatta, la piantina più resiste e forte, che diventerà portinnesto della varietà desiderata.

Foto