Un primo “carico di solidarietà” di mascherine è arrivato in Italia, grazie all’interessamento di Maria Grazia Cucinotta e del suo produttore cinese, Fang Li. Il produttore, con la sua Lauren Production, ha girato l’estate scorsa un film in Sicilia. Alla pellicola ha partecipato anche l’attrice siciliana.

“Quando anche in Italia sono scoppiati i primi focolai di Coronavirus – spiega l’attrice – Fang Li, si è subito messo in contatto con me perché voleva fare qualcosa per aiutarci. Allora gli ho detto che avevamo bisogno di mascherine professionali per il personale medico e paramedico, in prima linea nella lotta al virus. Così lui si è attivato velocemente ma ha spedito un primo carico che si è ‘perduto’ nelle frontiere europee e non voglio dire in quale Paese tanto non servirebbe a nulla”.

“Non ci siamo persi d’animo e abbiamo fatto partire un secondo carico che questa volta, grazie all’aiuto della Croce Rossa, è riuscito ad arrivare a destinazione”.

La Cucinotta non intende fermarsi nelle sue iniziative di solidarietà: “Credo che questo sia un momento in cui chiunque può dare una mano debba farsi avanti. Così continueremo. Ora stiamo cercando tute, occhiali e tutti gli altri Dpi di cui c’è bisogno. Ma ci vuole una ricerca fatta bene per arrivare ad acquistare quelli a norma che possano essere davvero utili negli ospedali”.

Foto Wikipedia