Svolta inaspettata sul caso Mario Biondo. A spiegare gli ultimi risvolti è Santina D’Alessandro, mamma del cameraman palermitano, trovato senza vita il 30 maggio del 2013.”Oggi ci hanno consegnato la copia della consulenza medico legale, le cui conclusioni propendono incredibilmente per il suicidio“. Mario Biondo è stato trovato impiccato nell’appartamento della moglie Raquel Sanchez Silva, a Madrid.

Dopo undici mesi è arrivato il risultato della terza autopsia sul corpo del cameraman. La famiglia non ha mai creduto all’ipotesi del suicidio. L’esito della terza autopsia conferma la tesi del medico legale spagnolo. “Nei prossimi giorni – fanno sapere i familiari di Mario Biondo – avremo modo di comunicarvi le osservazioni dei nostri consulenti di parte, ai quali abbiamo già consegnato il dossier. In questo momento così delicato, vi preghiamo di non chiederci ulteriori notizie, se non dopo essere stati effettuati i dovuti riscontri”.

Nel 2013, la giustizia spagnola bollò subito il caso come suicidio. Santina D’Alessandro e Pippo Biondo, genitori di Mario Biondo, hanno sempre lottato per dimostrare che il loro figlio era stato ucciso. “Era felice del suo lavoro – hanno sempre sottolineato entrambi – non vedeva l’ora di andare in vacanza, di vederci, faceva progetti. Nessun segnale né del fatto che si potesse suicidare né che potesse essere ammazzato”.

Articoli correlati