Per il terzo anno consecutivo il miglior cannolo della Sicilia è quello preparato dai fratelli Biscari di Santa Cristina Gela. Questo il verdetto del Cannolo Festival, che si è tenuto al Sanlorenzo Mercato di Palermo nel weekend dal 6 all’8 aprile.

Si sono date battaglia 4 pasticcerie, ognuna presentando la propria versione di questo dolce, che possiamo definire il re della pasticceria siciliana:

  • Santa Cristina Gela, (Caffè del Corso F.lli Biscari), equilibrato e friabile
  • Piana degli Albanesi (Pasticceria Giorgio Clesceri), con ricotta cremosa e soffice
  • Fulgatore (Bar Vultaggio Fulgatore), tipico trapanese con ricotta grezza e scorza allungata
  • Messina (Pasticceria Bar Gelateria Freni), con un’originale guarnizione con scaglie di mandorle

I fratelli Biscari vincolo il Cannolo Festival

Miglior cannolo della Sicilia: storia di un dolce mitico

Il cannolo siciliano è una prelibatezza della cucina siciliana e una delle specialità più conosciute della pasticceria italiana. Rientra nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T) del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (Mipaaf).

In origine, i cannoli siciliani venivano preparati in occasione del carnevale. Col passare del tempo la preparazione ha perso il suo carattere di occasionalità ed ha conosciuto una notevolissima diffusione sul territorio nazionale. In breve è diventata un rinomato esempio dell’arte pasticcera italiana nel mondo.

Foto