Palermo in serie B. È arrivata la sentenza della Corte di appello dalla Figc in relazione all’accusa di illecito amministrativo. La squadra siciliana, in primo grado, era stata condannata alla retrocessione in C. Adesso la pena è stata ridotta: al club sono comminati 20 punti di penalizzazione in classifica e c’è anche un’ammenda di 500mila euro.

Il Palermo, dunque, passa dal terzo all’undicesimo posto in classifica: nessun diritto al play-off, dunque, che sono già iniziati e quasi terminati. Dalla prossima stagione, però, potrà ripartire dal campionato cadetto, cercando la promozione in serie A.

La sentenza è arrivata dopo oltre due ore di dibattimento al processo per illecito amministrativo delle gestioni Zamparini dal 2014 al 2017.

Per effetto della sentenza retrocede il Foggia, oltre a Padova e Carpi. Il playout per la quarta retrocessione si disputerà tra Salernitana e Venezia.