Nessuno resiste al fascino di Palermo. La stampa internazionale torna a dedicarsi al capoluogo siciliano, consigliandolo tra le mete imperdibili. Forbes pubblica un articolo intitolato “9 motivi per innamorarti di Palermo questa estate“: scopriamo insieme quali sono.

Palermo su Forbes

Dopo Le Figaro anche Forbes fa tappa nel capoluogo siciliano: «Con la sua storia fatta di luci e ombre, che risale a più di 2.700 anni fa, è un crogiolo di storia, architettura e cibo»”, esordisce la giornalista Isabelle Kliger.

Che aggiunge: «Per molti, questo è un punto di partenza per Cefalù, Ragusa o Taormina, ma l’affascinante Palermo ha molto altro da offrire». Inizia così un viaggio alla scoperta di 9 motivi per innamorarsi della città in estate.

Perché innamorarsi della città

  1. Immergersi nella storia – “La Sicilia – scrive Isabelle Kliger – è stata invasa, dai Fenici ai Greci, oltre che da Romani, Bizantini, Normanni, Arabi e Spagnoli (solo per citarne alcuni). Questo mix di influenze si è diffuso sulle persone, sugli edifici e persino sul cibo. La dinamica capitale dell’isola, Palermo, è il luogo ideale per trascorrere un paio di giorni esplorando la cultura, la cucina e tutto lo splendore fatiscente dei tempi passati”.
  2. Soggiornare al Grand Hotel et Des Palmes – Immaginato come residenza privata nel 1856 e convertito in hotel nel 1874, ha riaperto come Grand Hotel et Des Palmes nel giugno 2021 dopo due anni di meticolosi lavori di ristrutturazione.
  3. Visitare Palazzo dei Normanni –  Costruito nel XII secolo, è la più antica residenza reale d’Europa. Il consiglio è controllare in anticipo per assicurarsi che la Cappella Palatina e gli Appartamenti Reali, imperdibili, siano aperti.
  4. Rimpinzarsi di arancine – Non può naturalmente mancare un riferimento allo street food, però dobbiamo un po’ tirare le orecchie a Forbes. La giornalista, nel suo articolo, li chiama “arancini”, ma a Palermo si declinano rigorosamente al femminile!
  5. Perdersi nel centro storico – Forbes include tra i punti salienti Il Capo e il quartiere della Kalsa, nonché le centralissime via Roma e via Maqueda.
  6. Provare il menù degustazione al Gagini – La testata include una tappa al ristorante stellato dello chef italo-brasiliano Mauricio Zillo.
  7. Visitare Mondello – Sabbia bianca e soffice e acqua cristallina: come si fa a non innamorarsi di un luogo così? Mondello, peraltro, è proprio a due passi dalla città.
  8. Acquistare i prodotti locali – La meta ideale, secondo Forbes, è Ballarò, insieme alle stradine limitrofe: dalle olive siciliane alla ricotta fresca, fino al panino con le panelle, difficile resistere.
  9. Rinfrescarsi con gelati o granite – “Mentre sei in Sicilia, potresti considerare di cambiare la tua dose giornaliera di gelato con la granita. Questa specialità siciliana, a base di acqua, zucchero e un ingrediente saporito come limone, mandorla o pistacchio, ha una consistenza simile al ghiaccio tritato che è rinfrescante, cremosa e granulosa allo stesso tempo”, scrive la giornalista. E noi aggiungiamo: anziché fare uno scambio, meglio mangiarli entrambi!

Foto: Jasmine HalkiLicenza.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati