Vicenda a lieto fine per un pensionato siciliano che da tempo è in cura in un ospedale di San Giovanni Rotondo (Foggia). L’uomo aveva lasciato all’interno di un ristorante un marsupio contenente 20mila euro. Il titolare del locale, Gianluca Sollazzo, ha raccontato con un post su Facebook e anche all’Ansa ciò che è accaduto: “Ieri mattina – ha spiegato – eravamo in orario di chiusura, stavamo risistemando la sala per la sera. Improvvisamente ci siamo accorti della presenza del marsupio lasciato appeso a una sedia”.

Il ristoratore lo ha aperto, scoprendo che all’interno c’erano molti soldi in contanti. “Ricordavo, però, che lì era seduto un pensionato siciliano, un uomo che da qualche giorno frequenta il nostro ristorante”. Il titolare del ristorante ha spiegato che possedeva anche il numero di cellulare di quel signore che aveva pranzato da lui. Così lo ha contattato. “Lui – ha raccontato Sollazzo – mi ha invitato a controllare se all’interno delle tasche del marsupio ci fosse il suo passaporto”. Avuta la conferma che il marsupio fosse il suo, poco dopo il pensionato siciliano è tornato a riprendersi il borsello.

Raccontando l’accaduto sul suo profilo Facebook, Sollazzo ha voluto sottolineare che “San Giovanni Rotondo è anche questo. Riprendiamoci la correttezza, la buona volontà e la professionalità di noi imprenditori, viviamo in un territorio splendido diamogli la dignità che gli spetta”.

Articoli correlati