Nessuna come lei: lucertola Podarcis Sicula Ciclopica.

  • Conosciamo da vicino una sottospecie di lucertola campestre, endemica dell’Isola Lachea e dello Scoglio Madonnina di Aci Trezza.
  • Si tratta di una lucertola che si differenzia per le sue caratteristiche.
  • Rimasta isolata a lungo, si è evoluta in modo indipendente e diverso: ecco cosa la rende unica.

È proprio vero che la Sicilia non smette mai di stupirci. La nostra isola ha davvero tanto da offrire e ci riserva tante sorprese anche dal punto di vista della sua fauna. Oggi vogliamo conoscere più da vicino una piccola amica che vive proprio di fronte le coste di Aci Trezza (Catania). Questa piccola amica si chiama Podarcis Sicula Ciclopica ed è una lucertola. Ebbene sì: vogliamo parlarvi di una lucertola. Probabilmente vi starete chiedendo perché abbiamo deciso di farlo, quindi eccovi una risposta: non è una lucertola come le altre. Sull’isola Lachea vive una popolazione di lucertole che è rimasta isolata a lungo e che si è evoluta indipendentemente e diversamente da quelle che vivono sulla costa antistante. Per questo motivo, ha conquistato il valore di una vera e propria sottospecie. Le sue caratteristiche sono le striature verde scuro sul dorso e la macchia rossa sul collo. Ma non solo.

Caratteristiche della lucertola “dei Ciclopi”

La lucertola Podarcis Siculus Ciclopica può essere lunga fino a 27 centimetri. Ha una colorazione molto varia, con il fondo verde e bandeggiature irregolari, di colore scuro. Sul ventre la colorazione è uniforme. La banda occipitale è costituita da macchie scure, di solito in contatto tra di loro. Posteriormente, alla base degli arti anteriori, presenta una macchia azzurra. La Siculus Ciclopica fa parte della famiglia della lucertola campestre, cioè la Podarcis Siculus. La Podarcis Siculus, in passato, era considerata una specie tipica della Sicilia ed è per questo motivo che ha avuto una denominazione così specifica.

Articoli correlati