Un operatore sanitario catanese del reparto di Cardiologia dell’Ospedale Umberto I di Enna è risultato positivo al Covid-19. Una dottoressa dello stesso reparto è ricoverata nell’unità di Malattie Infettive, in attesa del responso del laboratorio del Policlinico. In via precauzionale sono stati eseguiti 35 tamponi e sono stati messi in quarantena medici, infermieri e personale del nosocomio entrato in contatto con l’operatore sanitario.

Anche sui pazienti sono stati effettuati i tamponi e il reparto è stato chiuso.

In una nota, l’Unità di crisi dell’Asp di Enna ha spiegato che l’operatore è nel suo domicilio e non ha contatti con il personale dell’Ospedale di Enna dallo scorso 25 febbraio. “Tale circostanza è giudicata positiva ai fini della probabile mancata diffusione di un eventuale contagio“, si legge.

Per sicurezza, è stata temporaneamente sospesa, fino alla completa ‘sanificazione’, l’attività del reparto di Cardiologia. “A fini precauzionali – si legge ancora -, sono sono stati sottoposti a tampone orofaringeo altri operatori sanitari e i risultati saranno comunicati a breve dal laboratorio del Policlinico di Catania“.

“Tra le misure adottate, non è stato effettuato il cambio turno delle otto di oggi in attesa dei riscontri di laboratorio; sono stati trasferiti, sempre per precauzione, i pazienti del reparto in altre Unità Operative, Medicina e U.O. Dolore Toracico; sono stati chiamati a prestare servizio all’Umberto I i medici della Cardiologia di Nicosia che ringraziamo per il senso di abnegazione mostrato”.

La sanificazione del reparto è in corso. “L’Unità di Crisi istituita sta osservando le indicazioni ministeriali e dell’assessorato Regionale della Salute. Sono stati predisposti accesi dedicati e si continua a diffondere il decalogo messo a punto dal Ministero e dall’Assessorato con le indicazioni dei numeri telefonici, compreso il numero verde della Regione Sicilia 80045 87 87”.

Articoli correlati