Un grande anticiclone sta garantendo dall’inizio dell’anno un tempo decisamente stabile su diverse regioni d’Italia. Nel corso del weekend la presenza dell’alta pressione si farà ancora più forte, ma dalle alte latitudini europee cercheranno di farsi strada alcune insidie, rappresentate da infiltrazioni umide e instabili di origine atlantica. Una di queste, già venerdì raggiungerà il Mediterraneo, alimentando una lieve saccatura depressionaria sul Nord Africa.

Questa condizione determinerà alcuni disturbi a carattere locale su parte del Sud e delle Isole Maggiori durante il fine settimana. In linea di massima, comunque, sarà prevalente la stabilità.

Nella giornata di sabato 11 gennaio ci sarà una nuvolosità irregolare sulle regioni centro-meridionali, comprese le isole, con piogge isolate sulla Sardegna. Molte nubi su Molise, Puglia e Basilicata, con qualche debole pioggia. Al Nord la nebbia dominerà il cielo, insieme a nubi basse, soprattutto nelle ore più fredde.

Domenica 12 gennaio ci saranno nubi irregolari e addensamenti su Sardegna, Basilicata, Calabria e Sicilia, ma senza fenomeni particolarmente rilevanti. Altrove il tempo sarà stabile e soleggiato, anche se con foschie e qualche nebbia nelle ore più fredde sulla Val Padana.

Per quanto riguarda le temperature, saranno sopra la media del periodo. Al Centro-Sud si registreranno valori massimi fino a 13-15°C, mentre nelle zone in cui sarà presente la nebbia, i valori saranno decisamente più bassi e freddi. Secondo le prime previsioni degli esperti il tempo potrebbe rimanere stabile anche nella prossima settimana, con possibilità di piogge sulla Calabria e sulla nostra Sicilia.