Come fare il Pan d’Arancio.

  • Un dolce classico, che non stanca mai.
  • Ha il sapore e il profumo del sole della Sicilia e dei suoi splendidi agrumi.
  • Realizzarlo in casa è facilissimo: ecco la ricetta.

È proprio vero che i dolci più semplici sono anche i più buoni. Le ricette semplici della tradizione non hanno bisogno di troppi ingredienti e, con poco sforzo, permettono di portare in tavola delle vere e proprio prelibatezze. Il Pan d’arancio è un perfetto esempio di quanto abbiamo appena detto. È una torta dalla consistenza più compatta di quella del semplice pan di Spagna, con un profumo delizioso e avvolgente. Il sapore dell’arancia, agrumato e intenso, conquista al primo assaggio. Si prepara di solito negli stampini rettangolari (quelli da plumcake) ma, se non avete troppa voglia di mettervi ai fornelli, potete anche acquistarla nei panifici o nei bar. È ottima a colazione, o anche per una merenda buona e sana. Visto che si prepara con la buccia delle arance, è importante scegliere prodotti non trattati. Optate per le deliziose arance siciliane: non rimarrete delusi!

La Ricetta

Ingredienti

  • 400 g di arance non trattate
  • 120 g di latte
  • 100 g di olio d’arachidi
  • 230 g di zucchero semolato
  • 3 uova
  • 250 g di farina 00
  • 50 g di fecola di patate
  • 16 g di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero a velo

Procedimento

  1. Per fare il Pan d’arancio, per prima cosaLavate e asciugate le arance, quindi tagliate a spicchi e a pezzi, lasciando la buccia.
  2. Privatele dei semi e mettetele in un mixer, insieme a olio e latte.
  3. Frullate bene tutto.
  4. Aggiungete le uova, lo zucchero e la farina setacciata con la fecola. Frullate di nuovo.
  5. Aggiungete il lievito e il sale.
  6. Frullate ancora, ottenendo un composto omogeneo.
  7. Trasferite il composto in uno stampo a cerniera, imburrato e infarinato.
  8. Cuocete in forno statico, preriscaldato a 180°C, per circa 50 minuti. Controllate la cottura con uno stecchino.
  9. Sfornate, fate intiepidire e togliete dallo stampo.
  10. Una volta freddo, ricoprite con lo zucchero a velo e servite.

Buon appetito!

Articoli correlati