La malva è una pianta dalle tante proprietà benefiche. Si utilizza principalmente come infuso, ma si impiega anche come ingrediente di alcuni rimedi erboristici. Vediamo insieme quali sono le sue proprietà, contenute principalmente nei fiori e nelle foglie.

La malva possiede proprietà emollienti e calmanti, quindi viene usata per alleviare le infiammazioni delle mucose. Fa bene anche agli occhi, grazie ad alcune proprietà disarrossanti. Possiede anche effetti lassativi: le mucillagini contenute dalla pianta stimolano le contrazioni dell’intestino e aiutano contro la stitichezza.

Le proprietà emollienti aiutano stomaco e intestino, ma sono anche utili nel caso in cui si applichino impacchi o si faccia un pediluvio. Gli infusi e i decotti alla malva si utilizzano nella medicina popolare come rimedio antinfiammatorio per le vie urinarie, qualora vi siano problemi di lieve entità.

Sono presenti anche proprietà depurative ed espettoranti, utili in caso di tosse e di accumulo di muco.

Come usare la malva

La malva di usa per preparare infusi o decotti. La tisana è calmante e distensiva, quindi si può assumere la sera, ma anche come i pasti: versate 2 cucchiai di malva essiccata in 250 ml di acqua calda e fate riposare per 10-15 minuti.

Qualora vogliate utilizzare la malva come rimedio naturale, verificate prima di non avere allergie o intolleranze.