Le proprietà benefiche dei fichi d’India sono numerose. Quando si pensa alla Sicilia, è praticamente impossibile non pensare anche a questi splendidi frutti che, con i loro colori, sono una parte fondamentale dei paesaggi.

I fichi d’India rappresentano l’Isola in tutto il mondo. Oltre ad essere belli, fanno anche bene al nostro organismo, poiché possiedono alcune utili proprietà.

La polpa del fico d’India è succosa e contiene molti semi, ma è anche ricca di acqua, minerali e vitamine. I frutti sono diuretici, lassativi e aiuta a dimagrire. Sono ottimi alleati contro il diabete e aiutano ad assimilare meno zuccheri.

I fichi d’India sono costituiti da una polpa succosa, carnosa e molto ricca di acqua, zuccheri, vitamine e sostanze minerali, nella quale sono presenti molti semini. Questi frutti sono ricchi soprattutto di vitamina C e minerali come potassio e magnesio. Contengono anche molte fibre.

Proprietà dei fichi d’India

I fichi d’India sono ricchi di vitamine, in particolare la vitamina C e la B3 (niacina), sali minerali come potassio, calcio e fosforo e fibre. La fibra viscosa favorisce il transito intestinale. Donano energia grazie alla presenza di fruttosio e contengono una buona percentuale di antiossidanti.

Sono ricchi di fibre, quindi combattono la stitichezza e tengono a bada glicemia e sovrappeso. Contengono molte fibre (5 grammi ogni 100 gr di prodotto) utili per contrastare il problema della stitichezza. Per svolgere questa azione, il frutto deve essere maturo. Quando è acerbo, invece, svolge un’azione astringente.

Le fibre, inoltre, aumentano il senso di sazietà. Contengono poche calorie, solo 53 per 100 gr di prodotto, e permettono di assimilare meno sia i grassi che gli zuccheri. Così si tengono sotto controllo sovrappeso e glicemia. I frutti freschi, inoltre, aiutano anche a ridurre il colesterolo cattivo (LDL) nel sangue aumentando quello buono (HDL).

I fichi d’India stimolano la diuresi e depurano il fegato. Ci aiutano a eliminare tossine e liquidi in eccesso, combattendo ritenzione idrica e cellulite. Riducono il rischio di calcoli renali, favorendone, in alcuni casi l’espulsione, quando già presenti.

Gli antiossidanti contenuti nei fichi d’India proteggono il fegato dai danni provocati da sostanze tossiche.

Hanno un’azione antiossidante e donano energia: i fichi d’India sono anche ricchi di antiossidanti che aiutano a combattere l’azione dannosa dei radicali liberi, rallentando l’invecchiamento delle cellule. Sono inoltre molto dissetanti.

Proteggono lo stomaco e aiutano a combattere la tosse. Grazie alle mucillagini, proteggono la mucosa gastrica e sono in grado di rigenerarla in poco tempo.

Adesso che abbiamo scoperto le mille proprietà dei fichi d’India, sarà ancora più bello gustarli.

Articoli correlati