Cosa vuol dire Bona maritata senza sòggira e cugnata?

  • Ecco un proverbio siciliano dedicato al matrimonio.
  • Si tratta di un proverbio un po’ irriverente, che scherza sui parenti della moglie.
  • Scopriamo insieme il suo significato e qualche curiosità.

La saggezza popolare non sbaglia un colpo. Quando parliamo di proverbi siciliani, conosciamo da vicino un mondo ricco di curiosità, legato al folklore e alla tradizione della nostra bellissima isola. In queste frasi così semplici, sono racchiuse grande verità, che vengono fuori attraverso immagini mentali immediate, comprensibili a tutti. La forza dei modi di dire risiede proprio in questo: possono essere capiti da tutti e non richiedono troppi giri di parole. Un bel vantaggio, se consideriamo che il risultato sono consigli sempre a portata di mano. Quella dei proverbi siciliani sul matrimonio è una categoria ricca e irriverente. Ammettiamolo: alcune di queste frasi sono anche un po’ cattivelle, soprattutto nei confronti delle suocere e dei parenti del coniuge. Prendete, dunque, il proverbio di cui parliamo oggi con la dovuta leggerezza. Vediamo di cosa si tratta.

“La donna che si sposa fa un buon matrimonio se non ha né suocera né cognata”. Avete capito perché è un proverbio un po’ irriverente? Da sempre, nell’immaginario collettivo, i rapporti tra nuora e suocera vengono dipinti in modo pittoresco e conflittuale. Una sorta di continua lotta. Partendo da questa constatazione, il proverbio siciliano del giorno aggiunge una considerazione in più. Lo abbiamo detto, è un po’ cattivello! Fate buon uso del detto: Bona maritata senza sòggira e cugnata.

Articoli correlati