Un nuovo proverbio da scoprire: Cu voli ‘u spassu s’accatta a signa.

  • Continua il nostro viaggio alla ricerca dei proverbi siciliani più insoliti e particolari.
  • Oggi ne scopriremo uno che non tutti conoscono, ma che ci rivela una importante verità (come al solito!).
  • È sempre un piacere constatare che queste semplici frasi della saggezza popolare sono in grado di rivelare piccole e grandi verità.

Ormai lo sappiamo bene: c’è un proverbio siciliano per ogni occasione. Che si tratti delle condizioni climatiche, della vita di tutti i giorni, delle stagioni o della buona tavola, ci sarà sempre un consiglio adatto. Proprio come quello di oggi: Cu voli ‘u spassu s’accatta a signa. Se non l’avete mai sentito prima d’ora, non vi preoccupate: siamo qui per questo. C’è stato un tempo in cui si faceva davvero un  grande affidamento sui proverbi. Li si teneva in considerazione per risolvere i dubbi, o anche in momenti più leggeri. Oggi si è persa l’abitudine a farvi ricorso e, proprio per questo, diventa ancora più importante ricordarli e, qualora fossero stati dimenticati, riscoprirli. Vediamo dunque di conoscere meglio il proverbio che abbiamo scelto oggi.

Cosa vuol dire “Cu voli ‘u spassu s’accatta a signa”? Cominciamo anzitutto dalla traduzione, perché siamo certi che quel “signa” non sia ben chiaro a tutti: “Chi è in cerca di un passatempo si compra la scimmia”. Adesso sì che tutto suona più comprensibile. Questo proverbio siciliano è una considerazione su quanti hanno tempo da perdere e voglio anche farne perdere agli altri. Così, con molta semplicità, si constata che ci sono modi più consoni per passare il tempo in modo spensierato. Vale anche per le persone poco serie. La prossima volta che qualcuno vorrà farvi perdere il vostro tempo, sapete cosa dirgli!

Foto

Articoli correlati