La magia del cous cous dolce di Agrigento.

  • La pasticceria siciliana è fatta di tradizione e sapienza: i piatti sono un trionfo di dolcezza, ma anche di storia.
  • Tra le preparazioni più insolite c’è anche una particolarissima versione del couscous da gustare come dolce.
  • La ricetta fu ideata dalle suore cistercensi del Monastero di Santo Spirito e, da allora, ha conquistato ogni palato.

L’arte dolciaria siciliana non smette mai di stupirci. Le ricette della tradizione sono una continua sorpresa e deliziano il palato con accostamenti che esaltano gli ingredienti del territorio. Il cous cous dolce è tipico di Agrigento ed è nato tra le mura del Monastero di Santo Spirito. Anche questa ricetta, dunque, è stata ideata dalle monache di clausura, tradizionalmente abili pasticciere, che l’hanno custodita tra le mura del convento. Gli ingredienti sono semola, pistacchi, cannella, gocce di cioccolato, mandorle e zuccata. Sembra già di sentire l’odore!

La storia del monastero di Santo Spirito inizia nel 1295 con Donna Mardisia Prefolio, che lo istituì per insegnare alle giovani ragazze l’arte del cucito e del ricamo. Le monache si sono sempre date da fare per provvedere al proprio mantenimento e sono passate alla storia per i loro dolci. Il cous cous dolce è una famosa tradizione e, ancora oggi, si prepara in grossi pentoloni di terracotta, che sprigionano un profumo celestiale. Lo stesso prodotto si può acquistare anche nella pasticceria del Monastero di Santa Caterina, a Palermo.

Couscous dolce ricetta

Ingredienti

  • 250 g di granelli di couscous
  • olio extravergine d’oliva
  • 150 g di gocce di cioccolato
  • 100 g di pistacchi
  • zucchero a velo
  • cannella in polvere
  • succo di un’arancia
  • 100 g di mandorle tostate pelate
  • 100 g di zuccata

Procedimento

  1. Fate bollire un quarto di litro d’acqua con quattro cucchiai d’olio.
  2. Togliete dal fuoco e, mescolando delicatamente, versare i granelli di cuscus e il succo d’arancia.
  3. Fate gonfiare il cous cous per qualche minuto.
  4. Versate in un piatto e fate intiepidire.
  5. Condite con zucchero a velo, cioccolato, zuccata, pistacchi e mandorle tritate.
  6. Completate con un pizzico di cannella.
  7. Mescolate e servite quando è ben freddo.

Buon appetito!

Articoli correlati