Cosa vuol dire ‘Quant’è beddu diri no, resti amicu e a robba è ttò?’

  • Continua il nostro viaggio alla scoperta dei migliori proverbi siciliani.
  • Oggi ne abbiamo scelto uno davvero saggio, che vi aiuterà a mantenere più a lungo i buoni rapporti di amicizia.
  • Direttamente dalla tradizione di Sicilia, ecco un modo di dire che torna sempre utile.

Conoscere la Sicilia, significa conoscere i suoi aspetti più folkloristici e veraci, quelli legati al territorio. Non si può, infatti, prescindere dalla tradizione popolare, quella schietta e sincera, fatta di espedienti e saggezza vera. I proverbi rientrano proprio nell’ambito del folklore. Si tratta di frasi semplici e immediate che, soprattutto un tempo, rappresentavano validi consigli per la vita di tutti i giorni. Oggi si utilizzano sicuramente meno e, proprio per questo, ci piace recuperarli e proporli. In questo modo, continuiamo a mantenere viva la tradizione e, in più, scopriamo piccoli pezzi in più della cultura siciliana. Vediamo, dunque, cosa significa il proverbio siciliano Quant’è beddu diri no, resti amicu e a robba è ttò. Cominciamo da una semplice traduzione: “Quanto è bello dire no, rimani amico e ti tieni le tue cose”.

Dopo la traduzione, dovrebbe essere già più semplice capire cosa vuole dire. Volendo allargarne il senso, si tratta di un invito a imparare a dire “no” più spesso. In molte circostanze, infatti, proprio perché diciamo “sì” con poca convinzione o con troppa velocità, facendo qualcosa di controvoglia, finiamo per rovinare i rapporti di amicizia. A tutti, ad esempio, è capitato di prestare qualcosa a un amico, con la convinzione che sarebbe tornata indietro, senza poi rivederla. Ecco, in quel caso abbiamo rovinato il rapporto con quell’amico. Se, invece, avessimo detto no, avremmo avuto ancora ciò che è nostro e, in più, avremmo ancora l’amico! Ricordatevi di questo proverbio siciliano quando qualcuno vi chiederà un favore!

Articoli correlati