Facci nun vista è disiata: oggi vogliamo parlare d’amore, attraverso un proverbio siciliano. Torniamo ancora una volta a occuparci di questo argomento a noi molto caro: i proverbi.

Queste semplici frasi sanno essere efficaci con pochissime parole. Ci danno consigli sull’amore, sulla vita, sulla quotidianità.

Il pregio dei modi di dire è che ci rivelano anche qualcosa di più sulla cultura siciliana e sul modo in cui si viveva un tempo. Anticamente venivano tenuti in maggiore considerazione, mentre oggi rappresentano più un aspetto folkloristico: proprio per questo pensiamo sia fondamentale recuperarli.

Cosa significa, dunque “Facci nun vista è disiata“? Iniziamo dalla traduzione letterale: “La faccia non vista è desiderata”. Probabilmente avrete già iniziato a capire meglio di cosa si sta parlando.

Questo proverbio è un invito a farsi desiderare un po’, a mettere in atto una piccola strategia di conquista dell’altro, fatta anche di più di assenza. Volendo dargli un’altra chiave di lettura, potremmo dire che è valida anche per quelle coppie che devono vivere le loro storie a distanza, senza poter essere nella stessa città.

In ogni caso, il punto fondamentale è uno: la distanza da una persona amata ne fa sentire la mancanza!

Articoli correlati