Il viaggio alla scoperta dei proverbi siciliani ci porta oggi a scoprirne uno che unisce saggezza e buona cucina, almeno apparentemente. Come abbiamo avuto modo di vedere in più di un’occasione, ogni proverbio rappresenta una piccola perla di saggezza. Un consiglio, un suggerimento, qualcosa che può tornarci utile nella vita di tutti i giorni. Quello che abbiamo scelto oggi è: Guai e maccarruni si mangianu caudi.

La traduzione è molto semplice: “I guai e i maccheroni vanno mangiati caldi”. Ma cosa significa questo proverbio siciliano? È presto detto: i guai, cioè i problemi, si affrontano subito, così come i maccheroni si mangiano ben caldi.

Non bisogna tergiversare, dunque. Niente perdite di tempo. Così come un piatto di pasta fumante va addentato prima possibile, lo stesso deve essere fatto quando ci si trova di fronte a una preoccupazione.

Anche in questo caso, dunque, i proverbi siciliani ci hanno insegnato qualcosa di utile. Eccone qualche altro che vi piacerà:

  • Acqua passata non macina mulinu
    (Si riferisce ai mulini ad acqua: l’acqua già passata dalla pala non fa girare più la macina)
  • Si ti voi fari amari, fatti disidirari
    (Se vuoi farti amare, fatti desiderare)
  • Lu veru amuri non senti cunsigghiu
    (Il vero amore non ascolta i consigli di nessuno)

Foto di Giovanna Arcidiacono