La scuma fritta è un piatto tipico siciliano, preparato con pasta fritta, pangrattato e caciocavallo ragusano. Il nome deriva dalla forma e dal colore, che fanno pensare alla schiuma prodotta dal mare. La ricetta, però, non contiene né pesci né molluschi: si tratta di spaghettini fritti, croccanti e saporiti. Il caciocavallo ragusano è uno dei formaggi più antichi della Sicilia. Il sapore è leggermente piccante e dona consistenza e carattere ai piatti. Preparare la scuma fritta è semplicissimo: il risultato vi stupirà!

Ingredienti per 4 persone

  • 300 g di spaghettini
  • 150 g formaggio ragusano grattugiato
  • 30 g di burro
  • 60 g di parmigiano
  • 3 uova
  • pangrattato
  • olio di semi
  • sale
  • pepe

Procedimento

  1. Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua per la cottura della pasta.
  2. Quando avrà preso il bollore, fate cuocere gli spaghettini e scolateli al dente.
  3. A parte, in una padella sciogliete il burro a fuoco dolce e versate all’interno la pasta.
  4. Spostate la padella dal fuoco e cospargete la pasta con il parmigiano grattugiato e il pepe.
  5. Mescolate bene e formate i nidi.
  6. Lasciateli freddare.
  7. A parte preparate un piatto con il caciocavallo grattugiato, uno con il pangrattato e un altro piatto con le uova battute insieme ad un pizzico di sale.
  8. Scaldate l’olio per la frittura.
  9. Immergete i nidi di pasta uno per volta prima nelle uova battute, poi nel caciocavallo grattugiato e infine nel pangrattato.
  10. Friggete nell’olio bollente, fino a doratura.
  11. Scolate bene e servite ben caldi.

Buon appetito!

Fonte: Alice tv