I proverbi siciliani ci piacciono molto. Quando ne troviamo uno un po’ più particolare, sia esso più o meno noto, cerchiamo di approfondirlo. Si tratta, secondo noi, di uno strumento per conoscere la Sicilia in un modo ancora più approfondito.

Un proverbio è un modo per scavare nelle radici e nella tradizione, rispolverare la lingua siciliana e capire qualcosa di più del passato. Siamo certi del fatto che il proverbio di oggi vi piacerà: Si a ogni cani c’abbaia ci tiri `na petra non t`arrestunu vrazza.

Cominciamo, come al solito, da una traduzione: “Se tiri una pietra a ogni cane che abbaia, non ti restano braccia”. Avete già intuito quale sia il significato di questo proverbio siciliano? È presto detto. Se si da’ retta a tutte le voci, alle dicerie, se ci si cura di tutto quello che dice la gente, alla fine si fa solo del male a se stessi.

Si fa solo molta fatica, ma non sempre si possono raggiungere i risultati sperati. Meglio, quindi, imparare a farsi scivolare le cose addosso un po’ di più, se non altro quelle che non sono poi così rilevanti.

Rimanendo in tema di proverbi siciliani, eccone qualche altro che sicuramente vi piacerà:

  • Prima di fari un passu, assicurati di putiri fari l’autru
    Prima di fare un passo assicurati di poterne fare un altro
  • Cu lassa a vecchia pi la nova peggio si trova
    Chi lascia la (strada) vecchia per la nuova peggio si trova
  • Cu pratica ccù zoppu all’annu zuppia
    Chi pratica con lo zoppo dopo un anno zoppica