Cosa vuol dire Tra maritu e mugghieri ittativi n’arreri?

  • Il proverbio completo di oggi è: Tra soru e frati nun vi cci ammiscati. Tra matri e figghi nun ci vonnu cunsigghi. Tra maritu e mugghieri ittativi n’arreri!
  • Si tratta di un’altra perla di saggezza siciliana da scoprire insieme.
  • Vediamo insieme qual è il suo significato e perché è un proverbio sempre molto attuale.

L’autentica saggezza made in Sicily non sbaglia mai un colpo. Se non ci credete, provate a leggere una raccolta di proverbi siciliani. Attraverso queste frasi così semplici e immediate si conosce la nostra isola da un punto di vista curioso e affascinante. C’è stato un tempo in cui i modi di dire erano tenuti in grande considerazione. Quando si aveva bisogno di un consiglio o di una parola un po’ più saggia, ci cercava conforto proprio nei proverbi. Li abbiamo sentiti citare molte volte e, ogni qualvolta ne sentiamo uno, subito ci viene in mente la famiglia e ci ricordiamo in particolare dei nonni. Per questo motivo è così bello scoprirli – e riscoprirli. Prendete, ad esempio, quello che abbiamo scelto oggi per voi: è o non è geniale? Secondo noi sì e continuando la lettura, capirete perché. Si tratta di un proverbio siciliano un po’ lunghetto, ma per esprimere il suo concetto, ha bisogno di spazio! Ecco cosa vuol dire.

Per comprenderlo meglio, cominciamo da una traduzione: “Tra sorella e fratello, non mettetevi in mezzo. Tra madri e figli, non date consigli. Tra marito e moglie, arretrate proprio!”. Volendo dare una interpretazione più ampia, diventa: nelle discussioni tra fratelli e sorelle non è il caso di mettere bocca; in quelle tra madri e figli non bisogna dare consigli; in quelle tra marito e moglie è indispensabile “arretrare”, cioè non mischiarsi proprio! Non c’è che dire, anche stavolta il proverbio siciliano ha colto nel segno. Siamo certi che saprete come usare la frase: Tra soru e frati nun vi cci ammiscati. Tra matri e figghi nun ci vonnu cunsigghi. Tra maritu e mugghieri ittativi n’arreri!

Articoli correlati