Soprattutto a Catania e dintorni è usuale trovare le cosiddette raviole alla ricotta: un alto pezzo di rosticceria dolce siciliana.

Purtroppo non tutti siamo di Catania e non tutti possiamo prendere la macchina e fare 200 km solo per assaggiare una prelibatezza gastronomica. Quindi? Quindi leggiamo questa ricetta e le raviole ce le prepariamo da noi.

 

INGREDIENTI

1 kg di farina;

200g di strutto;

200g di zucchero;

30g di lievito di birra;

10g di sale:

acqua q.b.

PROCEDIMENTO
Setacciate la farina ed unitele il lievito e l’acqua. Impastate e poi unite piano piano tutti gli altri ingredienti. Continuate a lavorare con forza fino ad ottenere un composto omogeneo e compatto.
Quando l’impasto sarà pronto, stendetelo dandogli uno spessore di 5/6 mm e poi tagliate tanti dischi.
Potete aiutarvi con un contenitore, così da dare a tutti la stessa forma.
Poi, aiutandovi con un cucchiaio, riponete la crema di ricotta (o altra crema, se ne preferite un’altra) e ripiegate il disco a metà. Ne verrà fuori una forma a mezzaluna.
Coprite il tutto con un telo e lasciate a lievitare per almeno un’oretta.
Non resta che friggere in abbondante olio.
Nota. Non avete problemi per preparare la crema di ricotta, giusto? In tal caso prendete 250 grammi di ricotta e metteteli a scolare per bene. Sarebbe meglio svolgere questa operazione il giorno prima così che l’indomani la ricotta sia più asciutta del solito. Inoltre potrebbe rivelarsi utile schiacciarla con un peso. Poi prendete 100 grammi di zucchero e montateli con 3 tuorli d’uovo. Piano piano aggiungete il tutto alla ricotta ed impastate. Se volete potete anche usare delle scaglie di cioccolato.

 

Foto di Roberto Falsone