Un volo speciale per il prezioso reperto.

  • Il rostro della Battaglia delle Egadi vola da Trapani a Marettimo.
  • È stato posizionato sulla terrazza del Castello di Punta Troia.
  • Il recupero è avvenuto nelle acque di Levanzo.

Un volo speciale in elicottero da Trapani a Marettimo, poi le operazioni di posizionamento sulla terrazza del Castello di Punta Troia. È durata circa trenta minuti l’operazione di trasferimento di un prezioso rostro della Battaglia delle Egadi, recuperato nelle acque di Levanzo. Il volo è stato effettuato da un elicottero HH139B dell’82° Centro Combat Sar dell’Aeronautica militare di Trapani-Birgi, alla guida del Comandante Angelo Mosca. La cassa contenente il reperto archeologico è stata imbracata con un sacco-rete. Il rostro è stato poi posizionato, con l’elicottero in hovering, sulla terrazza del maniero.

“Abbiamo celebrato un evento eccezionale, in un luogo meraviglioso, identitario per l’isola di Marettimo che sicuramente diventerà un museo fondamentale per l’arcipelago, collegato con il grande museo di Favignana e, si spera, presto, con quello di Levanzo”, ha commentato il Soprintendente del mare Valeria Li Vigni Tusa, presente alle operazioni.

Il trasferimento del Rostro della Battaglia delle Egadi

Il sindaco di Favignana-Isole Egadi Francesco Forgione e l’assessore alle Isole minori Vito Vaccaro hanno espresso grande entusiasmo per la presenza del reperto a Marettimo. “Ci emoziona molto l’aver collocato qui, nel punto più estremo del nostro arcipelago, un rostro della Battaglia delle Egadi, poiché ricorda una storia millenaria che ha segnato il Mediterraneo – ha detto Forgione – E noi che ci troviamo in questo mare, vogliamo non solo tutelarlo, nelle sue bellezze ambientali, ma anche valorizzarlo nella sua memoria storica”.

“Un evento davvero straordinario – ha aggiunto l’assessore Vaccaro – un passo importante nella trasformazione delle Egadi in un vero e proprio gioiello archeologico. Da oggi uno dei rostri sarà a Marettimo e ci auguriamo di poterne trasferire uno anche a Levanzo, per offrire a chi sceglie di visitare le nostre isole un percorso storico, culturale e archeologico di qualità”. Il rostro della Battaglia delle Egadi, già  visitabile negli orari di apertura del castello, sarà sottoposto nei prossimi giorni ad una nuova operazione di allestimento, con il posizionamento di pannelli esplicativi. Foto: Fulvio Spada – Licenza.

Articoli correlati