In occasione dei festeggiamenti in onore di Maria SS. della Purità, si rinnova a Valledolmo l’appuntamento con la Sagra del Pomodoro Siccagno. Si comincia sabato 7 settembre, alle ore 17, con l’inaugurazione degli stand dei prodotti tipici del territorio, in piazza Purità. In serata, alle 21, cena sotto le stelle con animazione musicale.

Domenica 8 settembre, alle 13, ci saranno spaghettata, pane e pomodoro e salsiccia (qui il programma completo della festa).

Il pomodoro siccagno è rosso e succoso. Si coltiva in pieno campo, senza alcuna irrigazione, e proprio per questa sua caratteristica prende questo nome. L’assenza di irrigazione e il particolare clima del territorio del comprensorio di Valledolmo, con buoni livelli di umidità anche in estate, permette l’ispessimento dei tessuti a palizzata delle foglie e riduce l’apertura degli stomi: per questo il consumo di acqua è limitato.

La produzione del pomodoro siccagno spicca per qualità e bontà.