Tunnina, cioè il tonno fresco così come lo chiamano i siciliani. Un apprezzatissimo dono del mare, che sarà protagonista in occasione della Sagra Ra Tunnina, in programma a Ispira (Ragusa) sabato 6 e domenica 7 luglio. In occasione della Festa della Madonna delle Grazie ritorna l’evento, giunto alla diciassettesima edizione, una delle manifestazioni enogastronomiche più attese dell’estate ispicese.

Con un piccolo contributo sarà possibile gustare il tonno fresco, preparato secondo le ricette classiche della cucina siciliana. Oltre ad assaporare la tunnina arrosto e la tunnina con la cipolla, verranno anche servite le arancine con la tunnina, grande novità dell’edizione 2019. In entrambe le giornate si comincia alle ore 20.

Ispica, antica Hispicaefundus, è stata chiamata fino al 1935 Spaccaforno. Si trova su una collina leggermente in pendio a circa 170 metri s.l.m. Il nome si fa derivare dal fiume Hyspa, ma per alcuni deriverebbe dal latino Speca, cioè grotta. L’impianto della città è Settecentesco, con una maglia stradale a scacchiera e un’area di impianto medievale con tracciati viari irregolari. La Sagra Ta Tunnina è l’occasione perfetta per avventurarsi alla scoperta di Ispica.

Articoli correlati