Scurati è una particolarissima città fantasma della Sicilia. In realtà, più che città, dovremmo chiamarlo borgo. A renderlo unico è il fatto che si trova in una grotta, dettaglio che indubbiamente lo rende ancora più affascinante. Ci troviamo in provincia di Trapani, nel territorio del Comune di Custonaci.

Il borgo, abbandonato negli anni Cinquanta, rivive soltanto nel periodo natalizio, quando viene utilizzato come scenografia per il presepe. Con la sua grotta rappresenta sicuramente un unicum nel suo genere: ci sono le case, la cappella, le stalle e le attività principali, tutte concentrate nella cavità naturale, in ottimo stato di conservazione.

Si sviluppa tutto su una stradina acciottolata e sulla stradina sorgevano le attività come il panificio. Una piccola curiosità è che qui si produceva una delle migliori ricotte, che diventava dolce ripieno per cannoli, cassate e cassatelle.

Intorno agli anni Cinquanta si andò incontro a un inevitabile spopolamento, causato dalla ricerca di migliore fortuna. Dopo il boom edilizio e turistico della costa, si pensò di provare a sfruttare questo luogo, facendolo diventare protagonista durante il “Natale di Scurati“, con il suo presepe.

Foto Flickr