Le sfinci con le acciughe sono un delizioso antipasto siciliano. Questa ricetta, volendo utilizzare un termine molto in voga oggi, è un eccellente finger food, cioè un cibo adatto a essere consumato anche in piedi, con le mani.

Le origini sono umili: è un cibo da strada preparato con pasta lievitata, che si frigge in abbondante olio caldo. All’interno vi sono le acciughe sotto sale, ma si può anche mettere della ricotta, così come del formaggio tipo Tuma.

Si tratta di una variante salate delle sfinci dolci, che vengono ricoperte di zucchero semolato. Le sfinci con le acciughe si mangiano tradizionalmente la vigilia della Festa dell’Immacolata ma, data la loro bontà, noi vi consigliamo di farle quando volete!

Ricetta Sfinci con le acciughe

Ingredienti

  • 250 g di farina 00
  • 250 g di acqua
  • 5 g di sale
  • 5 g di zucchero
  • 5 g di lievito di birra fresco
  • acciughe sotto sale
  • olio di semi

Procedimento

  1. Setacciate la farina in una ciotola.
  2. Unite sale, zucchero e lievito secco.
  3. Unite l’acqua e mescolate con una frusta, fino a ottenere una pastella.
  4. Coprite con un canovaccio e fate lievitare per circa due ore.
  5. Nel frattempo, pulite le acciughe: lavatele e togliete la lisca centrale.
  6. Asciugate e mettete da parte.
  7. Scaldate l’olio per friggere.
  8. Prelevate l’impasto con l’aiuto di due cucchiai bagnati e mettete un pezzetto di acciuga nel mezzo, richiudendo le sfinci su se stesse.
  9. Friggete e fate scolare su carta assorbente.
  10. Gustate calde.

Buon appetito!