Gli spaghetti alla pescatora sono un tradizionale primo piatto. Ne esistono davvero molte versioni, con varianti che si basano su gusto e preferenze personali, ma alcuni degli ingredienti rimangono sempre gli stessi. È fondamentale, infatti, che ci siano le vongole, così come i pomodorini. Irrinunciabile, inoltre, il ricorso al vino bianco per sfumare. Quella che vi proponiamo oggi è la più tradizionale delle versioni.

Vediamo insieme come preparare la pasta alla pescatora a cominciare, naturalmente, dagli ingredienti per 4 persone.

  • 400 g spaghetti
  • 200 g pesce spada
  • 200 g di code di gamberi sgusciate
  • 500 g di vongole
  • 2 spicchi d’aglio
  • 200 g di pomodorini
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • vino bianco secco
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e peperoncino

Ed ecco il procedimento passo dopo passo per cucinare gli spaghetti alla pescatora.

  1. Mettete le vongole a bagno in acqua e sale per qualche ora.
  2. Sciacquatele e trasferitele in un tegame con 1 spicchio d’aglio e 1 cucchiaio d’olio.
  3. Coprite e aspettate che i gusci si schiudano, poi filtrate il fondo di cottura.
  4. Lavate il pesce spada, spellatelo e tagliatelo a dadini.
  5. Fate imbiondire l’aglio pelato in padella con 5 cucchiai d’olio e un pezzetto di peperoncino.
  6. Eliminate l’aglio e rosolate i cubetti di pesce.
  7. Bagnate con il vino e lasciate evaporare, poi aggiungete i gamberi sciacquati e sgocciolati e le vongole con il loro liquido.
  8. Lasciate brevemente ridurre, poi aggiungete i pomodorini puliti e tagliati a quarti, una presa di sale e una manciata di prezzemolo tritato.
  9. Cuocete per 2-3 minuti e condite gli spaghetti lessati al dente in acqua salata.
  10. Servite ben caldi.

Buon appetito!