A due passi da Punta Bianca.

Le coste della Sicilia sono un susseguirsi di spiagge e accessi al mare tutti da scoprire. Il paesaggio muta man mano che si procede, si nasconde e si svela a seconda delle località. Accanto ai luoghi più celebri, le classiche immagini da cartolina che fanno da sempre breccia nel cuore dei siciliani e in quello dei turisti, ve ne sono altri meno noti. Quasi nascosti, potremmo dire. Oggi vogliamo portarvi proprio in uno di quei luoghi di cui si parla meno: la Spiaggia di Zingarello. Sebbene il nome suoni molto simile a quello di una celebre Riserva, non fatevi ingannare. La spiaggia, infatti, si trova in provincia di Agrigento: ecco tutto quello che c’è da sapere.

Spiaggia di Zingarello, meraviglia della natura

Zingarello rientra nel territorio di Favara, a est del lido San Leone di Agrigento. La zona è incontaminata e poco frequentata. Offre una spiaggia di sabbia e un mare pulito. Siamo proprio a due passi dalla ben più celebre Punta Bianca, con la sua roccia calcarea che spicca tra le pietre scure del promontorio. A Zingarello si trova una spiaggia grande e tranquilla, in cui non è difficile trovare uno spazio per sé. Il contesto è abbastanza suggestivo, sormontato da un costone calcareo che lambisce un mare pulito e incontaminato. Proprio perché poco conosciuta, ha saputo mantenere intatta la sua natura più selvaggia. In alcuni punti troverete il divieto di balneazione, a causa dei costoni del promontorio sovrastante. Ma come vi si arriva? Ve lo diciamo subito.

Per raggiungere la spiaggia di Zingarello, bisogna lasciare l’auto e proseguire tramite un sentiero ripido in mezzo alla vegetazione di tipo mediterraneo. La sua bellezza le è valsa un posto nel censimento dei “Luoghi del Cuore” del FAI. Se avete voglia di avventurarvi un po’ potete anche proseguire lungo il litorale e raggiungere Punta Bianca.

Articoli correlati