Un bellissimo periodo per scoprire le spiagge siciliane.

Se pensate che, una volta archiviato il mese di agosto, sia il momento anche di archiviare la voglia di vacanze e di relax, vi sbagliate di grosso. Una volta superato il momento clou dell’estate, infatti, sono ancora numerose le mete siciliane per concedersi una piccola fuga o un vero e proprio viaggetto. Anzi, vi diremo di più. Proprio quando si supera la fase più intensa di visite, si può godere meglio dei luoghi che la nostra regione sa offrire.

La Sicilia a Settembre è una destinazione adatta alla scoperta, o alla riscoperta, di alcune delle spiagge più belle. Abbiamo, dunque, selezionato per voi una serie di località che vi piacerà sicuramente visitare. Leggendo l’elenco, scoprirete che ce n’è davvero per tutti i gusti. Non solo spiagge dorate, ma anche litorali a due passi da borghi colorati e suggestivi. Insomma, una serie di proposte che non vi faranno per nulla rimpiangere l’estate e la folla di bagnanti!

Settembre in Sicilia: dove andare al mare

  • Iniziamo con un must, una vera e propria icona siciliana: la spiaggia di Mondello. Un’immagine da cartolina che tutti conoscono, il litorale a un tiro di schioppo da Palermo. Vi si arriva facilmente in auto o anche con i mezzi pubblici. La lunga distesa di sabbia e le acque basse ricordano a molti i paesaggi caraibici – e non possiamo che essere d’accordo. È una meta ideale a settembre, perché consente di unire la scoperta della città di Palermo al relax sotto il sole.
  • Rimanendo in tema di spiagge caraibiche, ci spostiamo nel Trapanese, per fermarci a San Vito lo Capo. Anche qui, troviamo una vera icona delle vacanze in Sicilia. La sabbia, le palme, il paesino: è tutto proprio dove deve essere. Il mese di settembre, inoltre, vede tradizionalmente l’appuntamento con il Cous Cous Fest: un’ottima occasione per unire l’utile e il dilettevole.
  • Vogliamo aggiungere un’altra meta nell’area di Trapani, perché il West of Sicily ha davvero fatto faville nel corso dell’estate 2021. Con le sue acque bassissime, i pontili e la vista che arriva facilmente alle Saline, la laguna dello Stagnone è davvero un luogo magico. Fermatevi fino al tramonto: non rimarrete affatto delusi.
  • Se avete in mente di fare una capatina nell’Agrigentino, è praticamente obbligatoria una tappa alla Scala dei Turchi di Realmonte. La scogliera di marna bianca è stata scelta da Travel+Leisure e Vanity Fair proprio per la sua bellezza. Anche lo stilista Giorgio Armani si è lasciato conquistare, girando qui le scene per lo spot del suo nuovo profumo. Questo antico approdo di pirati, oggi è una meta molto apprezzata in tutto il mondo.
  • Rimanendo nella provincia di Agrigento, passiamo alla Riserva di Torre Salsa. Un paesaggio decisamente diverso, rispetto a quello di Realmonte, ma non per questo meno affascinante. La spiaggia offre punti perfetti per il relax, lontano dalla folla e dal clamore.
  • Il nostro giro alla scoperta della Sicilia a settembre passa anche da Cefalù. La sua spiaggia, a ridosso della cittadina dal cuore normanno, offre la possibilità di fare un tuffo (con parti ad accesso libero e altre con lidi) e passare poi alla visita dei gioielli architettonici e artistici, Patrimonio dell’umanità Unesco.
  • Chi ama le atmosfere più mondane, non potrà invece esimersi dal passare dall’Isola bella di Taormina (Messina). Dalla riva si vede l’isolotto (visitabile) con il suo suggestivo giardino ricco di piante esotiche. Da qui, peraltro, si raggiungono mete molto belle e borghi che vi lasciano senza fiato.
  • Non ce la sentiamo di scegliere una sola meta tra quelle delle Isole Minori della Sicilia, quindi lasciamo a voi la scelta. Che sia Ustica, una delle Egadi, un gioiellino delle Eolie o la selvaggia Pantelleria, non rimarrete delusi.
  • Vogliamo chiudere la nostra rassegna con un piccolo bonus. Non proprio una spiaggia, ma un borgo marinaro che sembra uscito da una cartolina e che, anche alla fine dell’estate, vi conquisterà. Siamo parlando di Marzamemi, in provincia di Siracusa. Il bello è che da qui potrete raggiungere facilmente la Riserva di Vendicari (con Calamosche) e la spiaggia di San Lorenzo. Foto: Frédérique Voisin-Demery – Licenza.

Articoli correlati