Le calette della riserva a due passi da San Vito Lo Capo.

  • Spiagge dello Zingaro, tutti i gioielli della natura siciliana.
  • L’area protetta del Trapanese offre alcuni scorsi straordinari.
  • Ecco l’elenco delle calette e tutte le informazioni.

È sempre un piacere parlare di spiagge in Sicilia, soprattutto quando si va alla ricerca delle più belle. Tra le mete che non temono confronti c’è sicuramente la Riserva dello Zingaro, una straordinaria area sospesa tra il verde della natura incontaminata e le acque più limpide. Inoltrarsi nei suoi sentieri è come compiere un percorso in un regno incantato. Quando arriva la bella stagione, a farla da padrone sono naturalmente le sue calette: ecco perché oggi vogliamo portarvi nelle Spiagge dello Zingaro. Continuando nella lettura trovate l’elenco completo e tutto quello che c’è da sapere. Prima di incamminarci, vi diamo un consiglio: verificate sempre lo stato di apertura della riserva, consultando i canali ufficiali. Così sarete certi di trovarla aperta e fruibile.

Spiagge dello Zingaro: 7 Paradisi in Sicilia

  1. Cala Tonnarella dell’Uzzo: è quella più vicina all’ingresso Nord, cioè dal lato di San Vito lo Capo. È la più grande e la più frequentata: dista circa 500 metri dall’ingresso, quindi è facilissima da raggiungere.
  2. Cala dell’Uzzo: spesso viene confusa con Tonnarella dell’Uzzo. Si trova nei pressi della grotta omonima, una bellissima attrattiva della Riserva dello Zingaro. Dista poco più di un chilometro da Tonnarella.
  3. Cala Marinella: bellissima, ma più difficile da raggiungere. Chiunque ci riesca, comunque, non rimane per nulla deluso. Rispetto a Cala dell’Uzzo, richiede almeno altri 20 minuti di cammino a piedi.
  4. Cala Berretta: sta proprio al centro dello Zingaro. Il panorama è straordinario, con una spiaggetta di ghiaia e ciottoli. I pescatori la chiamavano “Cala di la Birritta”, cioè del Berretto, perché lo spazio per calare la rete era piccolo quanto un copricapo.
  5. Cala della Disa: rappresenta un vero e proprio angolo di paradiso. Sorge poco più a sud di Cala Berretta.
  6. Cala del Varo: continuando a camminare in direzione sud si trova questa spiaggetta più selvaggia. Richiede un cammino più impegnativo, quindi lanciatevi nell’impresa con consapevolezza!
  7. Cala Capreria: viene definita una spiaggia caraibica. La natura incontaminata la presenta come un segreto da scoprire. È la più vicina all’ingresso sud della Riserva, cioè quello di Scopello/Castellammare del Golfo.
  8. Bonus – Cala Grottazza e Cala Mazzo di Sciacca: non fanno parte del territorio della Riserva, ma ve le suggeriamo poiché sono molto belle. La prima è a nord dell’ingresso di san Vito, la secondo a sud dell’ingresso di Scopello. Foto: Ory Spampinato.

Articoli correlati