La Stella di Natale è uno dei simboli più amati delle festività: è la pianta più regalata nel periodo natalizio e, diciamoci la verità, è anche quella che viene apprezzata maggiormente, perché con il suo colore acceso mette subito allegria e dona agli ambienti un tocco accogliente. Oltre alla classica Stella di Natale pianta rossa, esistono anche varianti con foglie rosa o bianche: tutte hanno bisogno di cure e attenzioni, poiché sono abbastanza delicate.

Prima di vedere insieme come prendersi cura della Stella di Natale, vogliamo rivelarvi una leggenda legata a questa pianta e al fatto che si usi regalarla per le festività. Si dice che in un tempo molto lontano, proprio durante la notte di Natale, una bambina molto povera desiderasse mostrare a Gesù il proprio amore, ma che non avesse mezzi a disposizione per farlo. Una voce, dunque, le suggerì di raccogliere un fascio di erbe e sterpaglie che, messe sull’altare, si trasformarono in bellissime stelline rosse. Questa leggenda è messicana.

Per quanto riguarda l’Italia, la pianta si è diffusa “appena” due secoli fa, quando venne usata per adornare la Basilica di San Pietro. Da allora, è diventata una tra le più amate.

Come curare la Stella di Natale

È giunto il momento di scoprire insieme come curare la stella di Natale. Anzitutto, bisogna specificare che la pianta ha bisogno di poca acqua, solo quando il terreno è quasi asciutto. È importante non lasciare dei ristagni d’acqua e non bagnare le foglie. Molti si chiedono come mantenere la Stella di Natale, facendola durare ben oltre le feste. La pianta può benissimo sopravvivere anche in estate, anche se farla rifiorire non è molto semplice.

Bisogna aspettare che cadano le foglie rosse, quindi tagliare i rami che sono rifioriti, che spuntano più o meno a febbraio. Vanno tagliati via circa una decina di centimetri di ramo, quindi la pianta va tenuta all’ombra durante l’estate. A settembre si concima il terreno e, con un po’ di fortuna, i fiori rispuntano a settembre. Il segreto per farla rifiorire è tenerla al buio: da settembre a ottobre dalle 5 di pomeriggio alle 7 di mattina ricordatevi di mettere la Stella di Natale in un luogo completamente buio. Durante il giorno rimettetela nella sua posizione originaria in una zona luminosa

Dove mettere la stella di Natale

A seconda della stagione in corso, sarà necessario fare cambiare stanza alla vostra Stella di Natale. Durante le feste natalizie potete tenerla in casa, scegliendo una stanza ben illuminata e cambiando spesso l’aria. Non va messa a diretto contatto con la luce del sole. In estate può invece stare all’aria aperta, in una zona ombreggiata, mentre in autunno va ritirata.

Quando travasare la stella di Natale

La Stella di Natale appena ricevuta in occasione delle festività, probabilmente, non ha bisogno di essere rinvasata. Bisogna aspettare che cadano le foglie rosse per pensare a un nuovo vaso per la pianta. La Stella di Natale va rinvasata prima dell’estate, verso il mese di maggio: sul fondo del vaso va messa dell’argilla espansa per lasciare la terra ben drenata e, rispetto all’originario, va scelto un vaso più grande, altrimenti si sviluppano molte foglie e pochi fiori.