La Tabaccara di Lampedusa non è una semplice caletta. Si trova sul versante sud dell’Isola, a fianco della celebre Spiaggia dei Conigli, e con questa condivide un fascino irresistibile. A rendere unica la Tabaccara è anzitutto la trasparenza della sua acqua, unica al mondo. Molti la definiscono “piscina naturale“, perché l’effetto dall’alto è davvero suggestivo. Sembra davvero di poter toccare il fondo. L’impressione è che le barche possano volare. Per questo è nota anche come baia delle “flying boats“, cioè delle barche volanti. È nato, in tal senso, un vero e proprio mito, molto apprezzato soprattutto dai turisti che provengono dai Paesi orientali, come il Giappone. Per quanto riguarda l’origine del nome, non c’è un’unica ipotesi sulla quale tutti sono concordi. La più accreditata vede il nome derivare dal commercio e dallo scambio di tabacco e sigari che avveniva molto tempo fa all’interno della grotta che si affaccia sul mare che circonda la cala.

Come raggiungere la Tabaccara

La Tabaccara si può raggiungere in barca, oppure percorrendo lo stesso sentiero che porta alla Spiaggia dei Conigli. Arrivando via terra, non si può fare il bagno, ma sicuramente vedere il panorama dall’alto è una grande emozione. Il consiglio, dunque, è quello di arrivare in barca, vivendo a pieno la sensazione di “volare” sull’acqua. L’area costiera della Tabaccara è abbastanza ampia. La profondità del mare varia da poche decine di metri a qualche metro, più in prossimità della costa e all’interno della baia, vicino l’alta falesia. In fondo alla baia c’è una grotta: il continuo stillicidio di acqua dolce dalla volta permette ai gabbiani e ad altri uccelli di dissetarsi e riposarsi. L’isola di Lampedusa è ricca di splendidi paesaggi, tutti da scoprire.

Foto di Lino Lorello

Articoli correlati